Guida alla vulva e alla vagina: le dieci cose che devi sapere (parte 1)

La settimana scorsa sono andata in alcune classi delle scuole superiori, e ho chiesto ai ragazzi di disegnare i genitali esterni maschili e femminili. E’ stato subito panico! Escludendo il fisiologico imbarazzo iniziale, tutti si sono trovati in difficoltà, soprattutto (ma non solo) con l’apparato genitale femminile. Quindi ho pensato, perché non creare una breve e semplice guida su quelle che sono le 10 cose importanti da sapere sulla vulva e sulla vagina?

Per comodità, dividerò la guida in due parti: la prima riguarderà la vulva, la seconda parte riguarderà la vagina.

apparato genitale femminile.png

  1. La vagina non la vedi! Chiariamoci una volta per tutte: la parte esterna dei genitali femminili si chiama vulva, la vagina è invece il canale interno, all’interno del quale è possibile la penetrazione del pene. La vulva è composta dalle grandi e piccole labbra, dal clitoride, dal vestibolo e dalla forchetta.
  2. Le labbra. Le grandi labbra sono quelle più “cicciotte”, che si trovano nella parte più esterna e sono naturalmente ricoperte dai peli; verso il basso, si congiungono nel perineo (sui muscoli del perineo ho scritto un articolo, in particolare sull’importanza e le modalità per allenarlo!). Le piccole labbra si trovano all’interno delle grandi labbra, sono più sottili e sembrano delle ali di farfalla; queste, durante la fase di eccitazione, grazie al flusso sanguigno, si ingrossano. Sia le grandi che le piccole labbra sono molto diverse da donna a donna, in dimensioni, colore, modo di comportarsi durante i rapporti sessuali, ecc.                                                                                
  3. Il clitoride. Non è un pulsante!                         clitoride.jpg                                           Il clitoride si trova nella parte alta della vulva, all’interno delle piccole labbra. E’ composta dallo stesso tipo di tessuto che compone il pene, infatti la parte che vediamo esternamente, che chiamiamo il glande del clitoride, è solo una piccola parte di quello che è in realtà. Il glande del clitoride (il pallino che vediamo dall’esterno) può variare nella sua misura, tra i 2/3 millimetri fino ai 3 centimetri. Il clitoride si estende internamente in due parti di forma ovale (i bulbi) che arrivano fino all’ingresso della vagina. Il glande del clitoride è ricoperto da un lembo di pelle che, spostandolo, lo scopre. Questo lembo di pelle si chiama prepuzio, ed ha lo stesso scopo del prepuzio (la pelle in eccesso che copre il glande nell’uomo) del pene: coprendo e scoprendo questa parte di pelle si proverà la sensazione di piacere.
  4. Il vestibolo. Si ma… quanti buchi abbiamo? Aprendo le grandi e le piccole labbra, si trova una struttura di forma ovale che contiene i due orifizi dell’apparato genitale femminile: l’orifizio uretrale (dal quale esce la pipì!) che è piccolissimo e quasi impossibile da vedere e si trova tra il clitoride e l’ingresso alla vagina (ostio vaginale). Durante la penetrazione bisogna fare attenzione, perchè spesso si “sbatte” contro la forchetta, che è una zona che si trova sotto l’entrata della vagina ed è formata dall’unione della fine delle due piccole labbra e che impedisce l’ingresso del pene.
  5. L’orgasmo. Ma allora… perché fingiamo? Non siamo mica tutti uguali! E’ importante sapere che ognuna di noi raggiunge l’orgasmo in modi, tempi e sensazioni diverse. L’orgasmo non può essere idealizzato o semplificato in una descrizione scientifica. Ma è anche vero che sappiamo che il 70% delle donne raggiunge l’orgasmo solo con la stimolazione del clitoride, ha quindi un orgasmo clitorideo. A queste donne, quindi, la penetrazione non serve per raggiungere l’orgasmo! Il 20-30% delle donne raggiunge l’orgasmo tramite la penetrazione (tramite la stimolazione del famoso “punto g”, che vedremo nel punto 6!); queste percentuali sono sovrapponibili, perchè il 10% delle donne, può raggiungere l’orgasmo in entrambi i modi. C’è anche un altro 5-10% delle donne che non raggiungerà mai l’orgasmo durante la propria vita, ma questo non vuol dire che non proveranno mai piacere, anzi! Vuol dire semplicemente che il loro apparato genitale non è fatto per raggiungerlo. E allora perché fingiamo? Se con la penetrazione il 70% delle donne non riesce a raggiungere l’orgasmo, il movimento di spinte che per l’uomo è istintuale, per la maggior parte delle donne non è funzionale per raggiungere l’orgasmo. Quindi donne e uomini, parlatevi di quello che vi piace, così si potrà smettere di fare finta e sperimentare il piacere.

 

…continua

2 pensieri su “Guida alla vulva e alla vagina: le dieci cose che devi sapere (parte 1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...